Piazza dell’obolo

Twitcronaca di una delle giornate più nere per la salute mentale: la manifestazione del PDL a Piazza del Popolo, Roma. I più coraggiosi (e io non mi tiro mai indietro) hanno commentato online.

Alle ore 15 manifestazione PDL in Piazza del Popolo. Cardiopatici e soggetti facilmente impressionabili sono pregati di stare alla larga.

Per chi volesse recarsi presso Piazza del Popolo: vietato dare cibo ai manifestanti e avvicinarsi troppo, alcuni sono aggressivi.

Dio, se ci ami manda un gruppo di balene volanti con la diarrea sulla manifestazione PDL. Thanks.

Il mercato delle comparse era fermo, il 23 marzo 2013 Silvio Berlusconi li salvò dal baratro comprandone migliaia [Libri di storia futuri].

A Piazza del Popolo il coro “Giù le mani da Berlusconi”. Meglio affidarsi ad armi di precisione.

Ho cliccato per seguire la diretta PDL online e il pc mi ha dato errore 508: “Cazzo, mi stai deludendo”.

Berlusconi accolto sul palco con l’inno italiano. Mameli si sta reincarnando in un buttafuori per andarlo a picchiare.

Guardate la diretta e se riconoscete qualcuno segnalatelo alle autorità, al 100% si tratta di un evasore.

“Siamo quelli che sanno ridere e sorridere, che sanno combattere la malinconia”. Sembra una canzone di Nino D’Angelo.

“Ci dicono che siamo corrotti, impresentabili, collusi..”. Amano minimizzare.

Berlusconi fa un appello per i marò. Adesso la pena di morte è certa.

Berlusconi manda un saluto a Gianfranco Fini. Le solite scaramucce tra ex.

Ragazzi, se stiamo uniti possiamo farcela. Negate quanto sta avvenendo a #piazzadelpopolo. All’estero non devono saperlo.

Economia in crescita. +50 euro nelle tasche di qualche migliaio di italiani presenti a #piazzadelpopolo.

Qualcuno si sente male nelle prime file della manifestazione. Nella preghierina avevo detto “sul palco”.

Beccate alcune parlamentari PDL leccare l’obelisco. Sono convinte che smettendo si ammosci.

E pensare che una settimana fa era cieco. Adesso parla col sole in faccia. Miracolo!

I manifestanti salutano alle telecamere, sanno che i familiari non li faranno più rientrare in casa.

Silvio parla da un’ora e lo spread è già a 1000.

Standard & Poor’s comunica che il rating italiano è a XYZ per scempio in luogo pubblico.

“Solo io potevo resistere al dolore di queste vicende ed al fango di questi anni!”. Superman, non sei nessuno.

Alla manifestazione è presente la “Shame camera”. Sorridi, sei del PDL!

Berlusconi cita Gandhi. Da bravo, prendi esempio, lui la galera se l’è fatta.

Silvio si attarda sul palco per la benedizione, qualcuno gli passa i neonati da baciare.

Arriva Alfano sul palco, la gente lo acclama: “Per me due panini e un’acqua piccola”.

La telecamera mostra tanti giovani in prima fila. Potevano avere una vita normale..spiace.

“Scontrino o fattura?” – “Ehi, nessuno dei due! Siamo del PDL 😉 ” – “Scusa compa’, ci vediamo alla prossima manifestazione”.

Gandhi non ha gradito la citazione e sta chiedendo di reincarnarsi nell’uveite.

Secondo il PDL ci stavano 300mila persone a #piazzadelpopolo ma si respira scetticismo. “Possiamo dimostrarlo, qui c’è lo scontrino”.

(Secondo voci di corridoio la paga delle comparse è stata ben al di sotto della mia stima. Solo 10 euro. Ammetto che la mia sfiducia nel genere umano mi fa pensare che la maggior parte si sia recata gratis e convinta di stare lì per Berlusconi).

Il post è complementare a  questo, leggendolo capirete perché https://itscetty.wordpress.com/2013/03/24/usciamo-dalla-crisi-in-una-semplice-mossa/

Annunci

Ritorno al passato. #Berlusconi è una DeLorean

Ci siamo. Dicembre, 2012.  Tutti a parlare da 6 mesi dei Maya e della fine del mondo. Sono riusciti a far discutere del loro calendario più di quello della Ferilli e della Marcuzzi dei tempi d’oro, quando ancora non frequentava e figliava con capitan uncino.  La verità è che ci sperate nella fine del mondo, il 17  scade la terza rata finale dell’Imu, il 24 l’ansia da consegna regali al marito/moglie o fidanzato/fidanzata, il 25 arrivano i pranzi coi parenti che vedi solo una volta l’anno e che ti sommergono di domande con tanto di luce puntata in faccia, e poi l’organizzazione del capodanno, le mutande rosse o porta male, il “tromba mi raccomando, che si sa..chi non lo fa a Capodanno..ahahahah!” e non dimenticare le lenticchie che portano tanti soldi! E invece ve li beccate anche quest’anno, mettetevi il cuore in pace, verrete risucchiati dal fantasma del consumismo: file nei negozi, file nei parcheggi, file alla cassa del supermercato e poi via ad accumulare calorie in esubero che alimenteranno il senso di colpa spingendovi a rinnovare l’abbonamento annuale in palestra “Che tanto risparmio” anche se poi sapete benissimo che varcherete quella soglia 5 volte la prima settimana e poi mai più. E rewind. 

E adesso passiamo alle brutte notizie.  Pare che Berlusconi stia tirando fuori una scusa dopo l’altra pur di tornare in mezzo agli zebedei:

  • L’Italia ha bisogno di me
  • Non posso lasciarla sul baratro
  • Me lo chiede la gente, i miei spingono per il mio ritorno
  • Vi odio ed amo farvi soffrire
  • Odio voi, ma un po’ di più Alfano
  • Non sono un anziano che si accontenta di guardare i lavori in corso dei cantieri. Preferisco stare a capo di un Paese senza lavoro
  • Mi manca il lettone di Putin
  • Sono pazzo

Indovinare le dichiarazioni vere, verosimili, false. Spoiler: non ce ne sono di false, al massimo “non diffondibili”.

E mentre i candidati alle primarie PDL si rotolavano nel letto in preda ai crampi, nelle prime ore del mattino Passera al programma del buon Vianello, Agorà, diceva la propria sul possibile ritorno del Cavaliere. Quale miglior occasione per prendere la palla al balzo e togliere la fiducia al Governo Monti? Gasparri, capogruppo PDL in Senato annuncia che non voteranno il decreto sviluppo. Il PD invita Monti a recarsi al Colle.

Chi ricorda il gioco della sedia? Si ballava intorno a delle sedie, in numero sempre inferiore ai partecipanti, alla fine della musica chi restava in piedi era fuori. Ecco, la politica è un gigantesco gioco della sedia. Ci sta questa sontuosa poltrona da premier che va fatta sgomberare al più presto di modo che inizino le danze della campagna elettorale, dei comizi, della destra e della sinistra, della finta destra e della finta sinistra, delle bandierine che passano da un partito all’altro in base a chi offre un assegno con più zeri.  Che in fondo siamo davvero bravi ad organizzare il circo. E gli spettatori sono sempre gli stessi, come le bestie che si esibiscono.

Berlusconi: “Il Paese è sul baratro, non posso consentirlo”.  Preferisce in alto mare.

Immagino il ritorno di Berlusconi come un trailer cinematografico, musiche spaventose ed una scritta “He’s back”. Presto nelle vostre case.
Occhi sgranati, gente terrorizzata per strada, paura di non farcela. É “The Berlusconi Witch Project”.

Col ritorno di Berlusconi migliaia di italiani fanno propria la richiesta di Sallusti: “Voglio il carcere”.

La cosa peggiore della crisi del Governo Monti è che inizia con una dichiarazione di Gasparri. GASPARRI.

Egocentrici, tutti a dire la propria sul ritorno di Berlusconi. E da qualche parte Alfano piange nell’angolo di una cuccia.

Quindi tornerà per salvarci. Silvio è il Messia.

“Torni presto!” magari gliel’ha detto il panettiere e lui ha frainteso.

Silvio, mi leggi?

Nell’aria si sente qualcosa di frizzante, alcolico e contagioso.  Non è l’influenza ma il sapore dell’hangover post condanna di Berlusconi. Lo so che è solo il primo grado, che poi verrà assolto e ci rabbuieremo come quando scopri che l’ultima fetta di torta l’ha trovata qualcun altro prima di te, ma dovremo o no applicare l’inflazionato “Carpe Diem”? E allora via coi trenini e godiamoci questo strano e nuovo sapore, qualcosa di raro..ah, dite che si chiama giustizia? Mi fido.

Berlusconi è parte chiamata in causa in ben 33 processi, questa sentenza è la quarta condanna in primo grado, quest’uomo ha oberato di lavoro i tribunali italiani. E’ lui la vera causa della lentezza burocratica, senza di lui decine di giudici sarebbero disoccupati per mancanza di casi, tribunali chiusi ed abbandonati come la peggiore stazione di provincia.  In un certo senso ha contribuito all’occupazione tra Pm, cancellieri, guardie giurate..ma siamo lontani da quel milione di posti.

Certo, qualcuno dotato di malizia potrebbe dire che l’addio alla politica il giorno prima della sentenza potrebbe essere una mossa strategica, che in fondo lo sapeva già e vista l’interdizione dai pubblici uffici non poteva fare diversamente. Quel qualcuno ha ragione.

Adesso parla di paese incivile, barbaro, invivibile..insomma ha già iniziato a vantarsi dei risultati del suo Governo. E vuole espatriare. La notizia inizia a diffondersi ed il resto del mondo trema, si nota un ghigno solo nei gestori dei bordelli che contano sul +500% degli incassi.

By Frandiben

Notizie del genere suscitano letizia e felicità, insomma festa! Ieri sera è partito un carosello da Aosta che giungerà a Trapani nel pomeriggio per poi imbarcarsi per Lampedusa e continuare il tour pro-sentenza. Ed ancora sui social network, sui muri dei palazzi, in faccia, sulla pizza e sul culo del cane a scrivere la nostra, anche un semplice “Evviva”. Il bello è che pare che Silvio stia leggendo le nostre reazioni e si dichiara indignato.  La cosa mi lusinga, sapere che potrebbe leggere anche questo post fa spuntare un ghigno satanico sul mio volto, e quindi: Silvio, mi leggi? Se sì, lascia un commento, ci tengo assai. NTvb. 

Berlusconi condannato a 4 anni. Due ore in balcone a San Lorenzo, ma cazzo se ne è valsa la pena!

Berlusconi condannato a 4 anni. Domenica previsto il pienone nelle chiese di tutta Italia.

Proprio vero che la crisi colpisce tutti, Berlusconi non può permettersi più manco i soliti due giudici.

Vestitevi elegante, ore 21 c’è una festa da urlo per festeggiare la sentenza Mediaset. Citofonare Boccassini.

Chissà quanti idioti hanno scommesso qualcosa per una condanna di Berlusconi. E adesso scusate, devo fare un giro di campo nuda.

(Travaglio ha perso 5 chili in seghe)

Cicchitto: “Trattasi di tentato omicidio politico”. Odio i lavori incompleti.

Berlusconi: “Qui viene davvero voglia di espatriare, di andare a vivere all’estero”. Adesso è pure ricercatore.

“Mi vogliono vedere morto”. E chi ha detto che ti voglio vedere.

“Italia paese incivile, invivibile e barbaro”. Ha ricominciato a vantarsi del suo operato.

Alfano: “E’ una sentenza incomprensibile”. Gira il foglio.

In totale 33 processi per Berlusconi, la quarta condanna in primo grado. Come al solito, le chiavi del tribunale sono sotto lo zerbino.

Berlusconi: “La sentenza? Un avvertimento mafioso”. I soliti scherzoni tra vecchi amici.

Fini e Casini si trincerano dietro un “No comment”. Solo non si spiegano quei coriandoli tra i capelli.

Tra i messaggi di solidarietà a Berlusconi si segnalano quelli di Formigoni, Storace e Rosa ed Olindo.

Vista la Giustizia fumarsi una sigaretta dopo la sentenza Mediaset.

Berlusconi fottuto dalla Giustizia. Per una volta i ruoli s’invertono.

I giudici nella sentenza dicono che Berlusconi ebbe a che fare coi fondi neri. Diciamo che li ha toccati un po’ di tutti i colori.

Berlusconi usò fondi neri. Voglio dire, basta guardarlo in faccia.

Berlusconi condannato, ecco i prossimi passi del Cavaliere: muro muro in cella.

Berlusconi viene indicato come il responsabile di un sistema illegale. L’Italia.

Berlusconi condannato il giorno dopo l’addio alla politica. Fossi in lui mi sparerei.

Ho aperto la guida tv e mi è apparso: “Che cazzo stai a casa, niente programmi, stasera si festeggia”.

“Propensione a delinquere” per i giudici. Questa va dritta dritta nel fascicolo L come La Palisse.

Stavo dormendo quando mi è apparso uno stalliere triste in sogno, ho aperto gli occhi ed ho appreso la notizia.

Berlusconi condannato. Da ripetere tutti i giorni al mattino ed alla sera per una vita lunga e serena.

Non vedremo mai Berlusconi in carcere. Mi ci limito a pensarlo.

2 in 1: tweets dell’8 e 9 agosto

2 in 1

Causa pigrizia e poco di cui parlare, doppio post. Il caso Schwazer ha oscurato qualsiasi altro atleta per quasi due giorni, forse siamo in via di guarigione dal “AncheiodevodirelamiasuSchwazeranchesefinoa2giornifanonsapevochifosse”. Nel frattempo son successe un po’ di cose, gustatevele.

8 agosto

  • Parlamento ufficialmente in ferie per un mese. Ufficiosamente tutto l’anno.
  • #Fornero: “Dobbiamo puntare sull’industria”. Prendi la mira, più in basso, lì a destra, ci sei quasi, ecco..i lavoratori!
  • Regionali, in Sicilia arriva il “Partito dei Preti”. Partono avvantaggiati, sanno come prendere i voti.
  • #Schwazer in lacrime al Tg1. Su Alex, poteva andarti peggio, tipo finire al Tg4.
  • Siamo abituati talmente male che appena qualcuno, vedi #Schwazer, si prende le proprie responsabilità lo santifichiamo.
  • Sicilia, alle regionali anche il “Partito dei Preti”. Arrivate tardi, Giuda si è dimesso.
  • Volete migliorare la vostra giornata? Guardate #Schwazer chiedere scusa agli italiani, chiudete gli occhi ed immaginate che sia Silvio.

 

  • Mini-serie tweet: Come riconoscere un parlamentare
  1. Come riconoscere un parlamentare in ferie: pretende di pagare un pranzo completo 2 euro.
  2. Come riconoscere un parlamentare in ferie/2: ha il porta borse, pinne ed occhiali.
  3. Come riconoscere un parlamentare in ferie/3: mobilita i bagnanti per togliere la fiducia al bagnino.

 

  • “Noi siamo gente seria”. Con questa dichiarazione #Alfano si candida alla prossima edizione de “La sai l’ultima?”
  • La #Fornero dice che sarà un autunno caldo. Ora esigo che il colonnello Giuliacci sappia l’esatto numero degli esodati.

9 agosto

  • Tour dei politici in carcere per far pentire Provenzano. Poi toccherà al boss recarsi a Montecitorio per ravvedere i parlamentari.
  • Petrucci: “Alex #Schwazer sia testimonial della lotta al doping”. E monumento alla gogna mediatica.
  • La crisi compie cinque anni. Stasera tutti alla festa sotto il ponte.
  • “Beppe Grillo è un patacca”. Con questa affermazione #Josefa Idem si aggiudica l’oro nella disciplina del “Cantargliene quattro”.
  • Medaglie dal pugilato italiano. Inversione di tendenza per un Paese che è abituato a prenderle #Londra2012
  • Petrucci: “La Pellegrini è un monumento”. Ecco che si spiegano tutti quegli scarabocchi addosso.
  • Samsung sfrutta minorenni in fabbrica. Samyoung.
  • Alfano pronto ad allearsi con la Lega. Eccolo, vuol fare ingelosire l’ex andando col primo che incontra.
  • Vasco Rossi solidarizza con le Pussy Riot. O almeno così ha capito il suo traduttore.
  • Pare che il sonno perfetto sia di 30 minuti e sul divano. Puntualizza Alfano: “E non avete mai provato le poltroncine in Parlamento!”.
  • Nicole Minetti beccata a leggere 50 sfumature di grigio. Dice d’essere arrivata alla pagina grigio perla. (e no, grigio pirla non mi piaceva)
  • A Bergamo nove cinesi su Opel Corsa in contromano.  E poi come finisce??
  • Silvio Berlusconi fotografato senza capelli. Visibile ora quella netta riga in mezzo.
  • Martina Grimaldi ci regala la prima medaglia nel nuoto. Bravissima! Allenati, credici sempre e non uscire con Magnini #Londra2012
  • #Bolt stasera ad un passo dalla leggenda. Per essere il primo velocista a non dire: “Scusa, non era mai successo prima”.
  • Spero che i giudici del lancio del giavellotto abbiano una buona assicurazione sulla vita #Londra2012
  • Avete sentito che la Rai, visto il pessimo servizio offerto per le Olimpiadi, insiste nel rimborsare il canone? No, nemmeno io. #Londra2012
  • Una sentenza ha stabilito che mangiare al ristorante senza pagare non è reato. Quindi domani vi porto tutti a cena, ci vediamo al #.

Vi aspetto!

 

Cose non twittate:

  • Schwazer, parla la Kostner: “Io rimango al suo fianco”. Dopo l’esclusione dai giochi, un’altra mazzata per Alex.
  • Regionali Sicilia, nasce il partito dei preti Sicilia, alle regionali anche il “Partito dei Preti”. Hanno un programma della Madonna.
  • Schwazer: “Io spero che i giovani mi seguano nel senso di non fare quello che ho fatto io”. Io m’accontento che parlino meglio.
  • Schwazer ha mentito alla compagna, voleva fregare gli italiani e si è fatto da solo. Togli la maschera, Silvio!
  • Tour dei politici in carcere per far pentire i boss. Ed uno scambio di consigli.
  • Cuore da Praga a Roma grazie al web. Quelli di Amazon si stanno superando.
  • Josefa Idem non riesce a salire sul podio. Eh, l’età..
  • Alex Schwazer testimonial della lotta al doping. E Provenzano negli spot antimafia.
  • Nuove liste, Passera contro Vendola. Finora è sempre stato il contrario.