Corea del Nord: Kim Jong Un e lo sgarro di Obama

Pezzo scritto per www.lolingtonpost.it

 

N.B.: Se state leggendo questo articolo siete sopravvissuti a un attacco nucleare. Oppure non vi è stato nessun attacco nucleare.

Mi stavo rimboccando le coperte quandoall’improvviso ho sentito notizie allarmanti ai tg: “Gli italiani non sanno dove passare le vacanze estive”. Poi, in piccolo, noto che scorre l’annuncio dell’autorizzazione da Pyongyangper l’attacco agli americani. Attacco nucleare, Signori. E si sa che i bambini amano toccare i giocattoli nuovi. Anche se pare che le loro bombe abbiano una gittata così corta che si sospetta si affidino all’ultima classificata nelle gare di lancio del giavellotto. Il leader nordcoreano Kim Jong Un, successore del padre Kim Jong II, si è trovato a gestire l’impero dopo la morte del genitore e non sa come dimostrare ai sudditi di avercelo più lungo. Ehy, niente facili battute sulle dimensioni orientali del pene! A guardarlo sembra inoffensivo come un chihuahua. Grassottello, taglio di capelli ridicolo, fattezze di un cartone animato. Chi si sognerebbe di dire: “Pikatchu ci ha dichiarato guerra?”. Infatti Obama nel frattempo parla e twitta di altro, attuando la tecnica che le tate consigliano da secoli: se il bambino fa i capricci, ignoratelo. Le cause scatenanti di questo avvertimento sono diverse:

-”Caro Obama, ho visto le ultime puntate di The Following, la trama diventa banale e tende allo sdolcinato. Ti attacco”.
-”Ti avevo detto di regalarmi il cappellino per il mio animaletto di Pet Society, Obama sei brutto e cattivo. Arriva la bomba”
-”Vorrei tanto un Mc Donald’s in Corea del Nord ma la dittatura medievale a cui sottopongo queste terre non lo permette, quindi conquisterò l’America col plutonio
-”Ho letto che in Italia vogliono proporre Prodi al Quirinale, per questo farò scoppiare il mondo, su richiesta di Cetty D.”
-”Non ho superato la fine di Desperate Housewives, non merito di vivere. E con me, altri 7 miliardi di persone!”
-”Barack, ti ho detto mille volte di non metterti occupato su WhatsApp, non mi lasci altra scelta. Cordialmente Kim”
-”Mi prendono in giro per il taglio da coglione, conquisterò il mondo e obbligherò uomini e donne allo stesso stile”.

Ma queste sono tessere di una storia che ha radici molto più lontane. Anni fa, Kim Jong Un e il padre, erano dei richiestissimi comici. Poi, con l’apertura di un blog, tutto è cambiato. La continua crescita (e non c’entra il fatto che la popolazione avesse accesso a quel solo indirizzo web) hanno instillato in Kim Senior e Jr. la voglia di creare qualcosa di grande insieme. Hanno instituito il B- Day (Bomb Day), poi è stata la volta del GangGnam Tour che ha toccato le principati città coreane, per finire con: “Apriremo gli Stati Uniti come una scatoletta di alghe!”.

Altri famosi slogan nordcoreani:
“일어나!!11!1!!” (traduzione: ”SVEGLIAAAAAAAA!!11!1!!”)
“Siete tutti americani morti!1!”
“Mandiamoli a casa degli americani!”
“Non daremo la fiducia a nessuno”
“L’avete sentito il Boom?”
“Usate la washball”
“Obama sei uno zombie1!1″
“Chi ha votato per Grasso verrà sparato sulla Corea del Sud”
“Per costruire una graziosa bomba nucleare in casa compra il mio dvd sul sito”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...