Metodi alternativi per eleggere un Papa

È ufficialmente iniziato il Conclave: catalizzatore della stampa mondiale, rompicapo per i bookmakers, distrazione di massa, sfoggio di abiti ecclesiastici, felicità di albergatori e commercianti romani, contenitore di segreti, folklore vaticano. 5600 giornalisti accreditati, 115 Cardinali, età media dei votanti 75 anni, 2 fumate al giorno, 1 comignolo.

Il Conclave è questo ma non solo, è un rito che si ripete dal 1270, anno in cui nacque. L’usanza del Conclave deriva dal latino cum clave  – significa “chiuso a chiave” –  e lo dobbiamo ai viterbesi che, stanchi dell’indecisione dei cardinali, li chiusero nella sala del palazzo papale e ne scoperchiarono il tetto per convincerli a procedere con velocità.Li hanno praticamente messi spalle al muro. E chissà se oggi saremmo capaci di una presa di posizione del genere verso certe cariche, ecclesiastiche o governative . L’istinto mi dice di no.

Ma siamo davvero sicuri che questo sia il metodo migliore per scegliere il nuovo Papa? Gli elettori interpellati danno tutti la medesima risposta: “Il nuovo Papa verrà scelto dallo Spirito Santo”. Furboni. Così in caso di reclami…

Tutto avviene a porte chiuse. Nessuna informazione inerente al processo elettorale del Papa dovrà varcare i  confini dello Stato cattolico, pena scomunica. E così hanno giurato Cardinali, impiegati, inservienti, ascensoristi, donne delle pulizie, guardie svizzere, cani, gatti ed infissi.

Ma si sa, più una cosa è segreta e più attira curiosi creando così l’humus per dietrologie e pettegolezzi. Tutti a chiedersi cosa accade al di là. Fly down, non aldilà, intendo oltre le porte della Cappella Sistina. Io qualche idea me la sono fatta.

Nascondino (1)

Dimenticate i sacri crismi e i numeri snocciolati nelle settimane precedenti e segnate questi.

  • 1,2,3 Stella! Le regole prese in prestito dagli asili italiani parlano chiaro. Il camerlengo inizia a contare sull’altare e si gira di soprassalto; alle sue spalle i cardinali escono lentamente dai nascondigli – chi sotto l’acquasantiera, chi dietro un cero da 100 chili ed i più sportivi sui lampadari – senza farsi beccare in movimento nel tentativo di raggiungerlo. Chi arriva per primo  urla “Sempre sia lodato!” e diventa Papa. Vantaggi: una varietà di oggetti dietro cui sparire. Svantaggi: l’età avanzata ne pregiudica i riflessi, oltre l’80% dei papabili è fuori al primo turno.
  • Formula I. I favoriti si mettono sulla griglia di partenza a bordo della propria SeTuttoVaBeneSonoPapaMobile e attendono l’inizio della competizione con le Nun girls, giovani suore dotate di ombrellino e fluidi rinfrescanti per i Cardinali.  La gara dura 4 ore e mezzo (per un totale di 2 giri) durante i quali benedicono bambini, salutano fedeli e fanno volare colombe. Vince il primo al foto finish. Vantaggi: la telecronaca di Guido Meda.Svantaggi: svenimenti dovuti a tutte quelle ore sotto il sole con 6 strati di tonaca.
  • Twister. Richiesta una certa elasticità fisica per il twister più grande del mondo. Ratzinger è la guest star e gira la lancetta annunciando colori e posizioni. Vantaggi: ci si diverte un sacco. Svantaggi: caduti sul campo schiacciati da Cardinali che oltre al corpo e al sangue di Cristo mangiano coda alla vaccinara, parmigiana e una teglia di lasagne a colazione.
  • Torneo di Hot Dog. Fortunatamente il rosso degli abiti mimetizza il ketchup che sgorga copioso in queste manifestazioni. I Cardinali si schierano dietro una lunga tavolata. Penalizzati  quelli dallo stomaco ristretto, come asiatici ed africani, che non sono abituati all’opulenza dei più fortunati colleghi occidentali. Vantaggi: nessuno. Svantaggi: qualche collasso.
  • Concorso Pubblico. Come qualsiasi posto a tempo indeterminato si procede come segue: prima prova scritta sulla fratellanza applicata alle relazioni gay, seconda prova scritta sui metodi contraccettivi, prova orale davanti ad una commissione composta da cattolici e atei. Fanno curriculum le denunce per molestie. Vantaggi: un Papa innovatore. Svantaggi: dai 6 ai 12 mesi per avere un vincitore, possibili tentativi di corruzione da parte dei partiti politici.
  • Papa&Vinci. All’entrata della Cappella Sistina un impiegato fornisce ai Cardinali un biglietto con banda argentata da grattare. Colui che troverà la formula vincente “Sei il nuovo Papa!”potrà riscuotere il pontificato immediatamente. Vantaggi: la durata che varia dai 3 ai 6 minuti. Svantaggi: mercato nero di Papa&Vinci.
  • Gioco del Silenzio. Vengono ricevuti i genitori di ragazzini vittime di abusi per raccontare la propria testimonianza. Il buon pontefice dovrà insabbiare tutto e non dire nulla su quanto ascoltato. Vantaggi: è un test comportamentale molto affidabile. Svantaggi: i genitori potrebbero avere una videocamera de “Le iene” addosso.
  • Ruzzle in latino. Smartphone alla mano ci si sfida nella lotta più feroce di tutti i tempi. I più furbi tendono a distrarre l’avversario: “Guarda, un’apparizione!”. Vantaggi: crea dipendenza.Svantaggi: alcuni scaricano il software fubetto e gridano al miracolo per i punteggi incredibilmente alti.
  • Sfilata. Valerio Merola presenta “Pope Fashion Night”. I contendenti si sfidano a colpi di stole, scarpette rosse e croci in oro di 3mx2m. Vantaggi: è possibile scegliere chi porta meglio il bianco. Svantaggi: il secondo classificato si fidanza sempre con un calciatore e abbandona la Chiesa.

(Immagine by @VentoTagliente)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...