Galatweet: Usi e galateo di Twitter

Twitter for Dummies: il Galatweet

Molto spesso quando si arriva su Twitter ci si chiede come comportarsi, ogni ambiente ha delle regole non scritte che s’imparano col passare del tempo. E dalla mancanza di una guida(e spesso di buon senso) nascono decine di tweet di aiuto che poi vengono retwittati da Vendommerda, gente che lo usa come una chat, che scrive “Ciao Barbara D’Urso” come se stesse davanti alla tv o lascia il proprio numero di telefono credendo non lo legga nessuno.

Odio le guide, io per prima non sopporto chi mi dice cosa e come devo scrivere quindi considerateli dei consigli non vincolanti.

Il Galatweet
  1. Non si scrive in maiuscolo. Per chi bazzica su internet da tempo non è una regola nuova. La netiquette vuole che il maiuscolo equivalga ad urlare ed è poco cortese usarlo. Io salto a piè pari i tweet in maiuscolo, è come un voler prevaricare sugli altri e non mi piace.
  2. Niente Ovetti. Cercate subito di creare una vostra identità. Rimuovete il famoso ovetto e mettete una vostra immagine (o avatar, magari originale). Verrete ricordati più facilmente e inizierete a plasmare il vostro account twitter in modo personale ed unico.
  3. La Bio è fondamentale. Lasciare quei 160 caratteri vuoti è uno spreco di spazio e si butta via l’opportunità di farsi conoscere da chi, curioso, capita per il vostro profilo. Equivale a presentarsi ad una persona girando la faccia dall’altra parte. Avviso: non sono per nulla originali robe come: “160 caratteri sono troppo pochi”. Non è vero, è tantissimo, semplicemente non volete descrivervi.
  4. Non si chiede di essere seguiti, il famoso followback: io seguo te e e tu segui me. Alla fine ti ritrovi con centinaia di persone che ti seguono solo per un favore di scambio. Non è interessato a leggervi ma vi considera un numero. Poco lusinghiero no?  Inoltre non interagiscono mai, non retwittano mai, in poche parole non vi leggono. Siete uno strumento per pompare l’ego e basta.
  5. Evitare di rispondere a tutti i tweet di un utente. Potrà rispondervi 2-3 volte al massimo. Poi si sfora nello stalking.
  6. Evitare i lunghissimi botta e risposta. Si crea l’effetto chat, i follower comuni potrebbero stufarsi e non stupitevi se poi noterete un calo numerico. Fatevi una telefonata, è più veloce ed annoia meno gente. Per non parlare delle litigate, da evitare come la peste.
  7. Trollare. Dare fastidio a tutti su qualsiasi argomento per il piacere di mettere scompiglio. Io non rispondo mai ma c’è chi la prende in maniera meno diplomatica. Inoltre non ci fate un bellissima figura, passate per frustrati che sfogano il proprio stato d’animo in questo modo.
  8. Porre domande inutili quando con l’utilizzo di quel famoso sito web, conosciuto come Google, potrete avere la risposta.
  9. Menzionare mettendo il nome utente alla fine o in mezzo per ogni interazione che fate. In questo modo chi vi segue è costretto a leggere anche conversazioni che non interessano e si rischia l’effetto spam.
  10. I trenini. Ciuff-ciuff! Non si parla di ferrovie dello Stato, intediamoci. Ma quei tweet che contengono 10 menzioni per il buongiorno/buonasera. E’ un pout-pourri di gente ammassata e stretta che si augura il buongiorno a vicenda. La maggior parte degli utenti lo ritiene fastidioso.
  11. Twitter come facebook. Sono due social distinti, mal tollero chi su facebook m’informa che sta per andare a far la doccia, togliere le verruche o schiacciando i punti neri. Figuriamoci su twitter. E’ un social network, non un diario personale.
  12. Nominare qualcuno senza menzionarlo. Solitamente viene usato per criticare/insultare senza farsi beccare. Oltre che codardo è inutile, basta fare la ricerca col proprio nome e viene tutto fuori. Abbiate coraggio di confrontarvi, magari si risolve in men che non si dica.
  13. Approcciarsi con cortesia. Meglio un grazie in più che in meno. Diciamo che rispondere con un “Che cazzo dici” non è il modo migliore per esordire. Ma non è colpa loro, il cane gli avrà mangiato il dizionario da piccoli.
  14. Leccaculismo 2.0 Scrivere a tutti che sono bravi, fantastici, che vi fanno morire dal ridere non è credibile. Dosate i complimenti, abusarne rischia di mettere in dubbio la genuinità degli stessi.
  15. !! Copiare !! So benissimo che non esiste copyright su Twitter ma per onestà intellettuale sarebbe carino scrivere solo cose che escono dalla propria testa. E poi ci sono un sacco di detective pronti a segnalare chi si appropria di un tweet altrui. Esiste il tasto RT, usatelo, è più veloce, più onesto e non fate la figura dei peracottari.
  16. Retwittare i complimenti e gli FF. E’ poco elegante, diciamolo. Suona molto come: “Ehy, sono fichissimo e vi faccio vedere cosa mi dicono! Ma vi giuro, non so come sia possibile,  sono umile ed i miei 5 filippini possono confermarlo, però leggete che belle parole eh!”.
  17. Riconoscere le domande retoriche dalle domande reali. Se un tweet termina con “?” non significa sia sul serio una domanda a cui rispondere. Esempio: “Ma davvero [nome politico]è talmente allucinante?” è una domanda retorica, non è necessario rispondere con 58 Sì, 28 forse e 29 non saprei. Invece: “Ragazzi, sono a Roma e non ho idea di dove andare a mangiare la coda alla vaccinara, consigli?” questa è una domanda a cui vale la pena rispondere 🙂
  18. Non fare mai guide 😀

PS: Eliminate i lucchetti dai vostri profili, forse non lo sapete ma se mi scrivete e  retwittate io non vi vedo. Di conseguenza non posso rispondervi perché non apparite PER NULLA nella mia timeline.

Annunci

9 thoughts on “Galatweet: Usi e galateo di Twitter

  1. “Non guida” perfetta a mio avviso che dovrebbe essere letta da tutti. Aggiungerei di non twittare ogni 30 secondi, la gente che scrive troppo stanca. E’ per questo che non seguo tantissima gente ma vado nel loro profilo e basta. Mia opinione naturalmente.

  2. io non posso togliere i lucchetti sarei controllata da tutti i miei alunni , genitori compresi,e finchè si tratta di fb ben vengano..ma almeno qui un pò di libertà ….metti che mi scappa una parolaccia…. l’indomani dovrei giustificarmi con il preside…. ^.^ … ma io ti seguo per cui penso che tu mi possa leggere… o no ??? ; )))

    1. Purtroppo non riesco a leggerti comunque, nemmeno quando mi scrivi su Twitter. Beh, togli riferimenti personali(foto, nome reale) e twitta senza lucchetti se il problema è quello!

      1. Bene, allora penso proprio di seguire il tuo consiglio, altrimenti che seguo a fare la gente se poi non posso interagire,ogni tanto, per dire la mia? sei stata molto gentile a rispondermi presto! grazie..( opsss ma non è che così infrango l’art. 14 del codice di itscetty ?) : )

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...